Come il mondo del mobile si è ‘preso’ internet

Che il mondo sia ormai mobile è sotto gli occhi di tutti. Addirittura, le punte di connessione da smartphone e tablet ha superato, mediamente, il 90% rispetto al totale dei dispositivi connessi.

Lasciando, quindi, alla modalità desktop le briciole.

Oggi, praticamente, chi usa il desktop per navigare lo fa solo per lavorare o, comunque, per poter fare delle cose in maniera più comoda.

Come il mondo del mobile si è preso internet

Ma come mai il mondo è diventato ‘mobile’?

Le app alla fine hanno vinto su tutto

In principio sono state le app a dare una sterzata in tal senso.

Oggi, infatti, esistono app praticamente per tutto, dai consigli sulle scommesse online al modo di camminare passando per il commercio di abiti usati.

Gli esempi che abbiamo fatto sono perfino riduttivi perché il mondo delle app è vastissimo.

Inoltre, bisogna considerare che gli smartphone nuovi hanno una memoria notevole che, comunque, non ha difficoltà a salvare tutto ciò che le app contengono, da WhastApp a Instagram passando per TikTok.

Le app, quindi, non sono altro che un sistema per andare comodamente sul programma che desideriamo con un semplice click.

Senza, magari, perdere il tempo a digitare il sito sulla barra di ricerca.

Un’autentica rivoluzione che ha portato e aiutato lo sviluppo di internet mobile.

La comodità dello smartphone è innegabile

Avere lo smartphone in tasca, se da un lato ci rende praticamente sempre raggiungibili e, quindi, potenzialmente contattabili ogni secondo, dall’altro lato ha permesso tutta una serie di comodità che fino a qualche tempo fa erano assolutamente impensabili.

Uno tra tutti, il fatto di poter vedere in tempo reale ciò che succede nel mondo o di accedere nel nostro account di un ecommerce per tracciare la spedizione.

Senza, magari, aspettare di arrivare a casa e perdere altro tempo.

Per non parlare, poi, delle chat on line, dei video e delle foto che si possono inviare, del poter compiere le operazioni che si desidera dove si vuole e quando si vuole.

Perfino inviare un bonifico bancario.

Ormai con la visione mobile non si perde nulla

Quando cominciarono a svilupparsi i siti mobile, c’era un bel problema difficile da evitare: materialmente, nel momento in cui si navigava da smartphone, si perdevano materialmente i pezzi.

Nel senso che su desktop c’erano spezzoni di sito che mobile non c’erano.

Questo perché si era agli albori e per adattare il portale ai vari dispositivi la soluzione più semplice era eliminare quelle parti ritenute di troppi.

Oggi, però, la situazione si è drasticamente invertita a tal punto che ci sono siti nati mobile che, addirittura, da smartphone si vedono meglio rispetto al desktop.

Una vera e propria rivoluzione che, ovviamente, ha aiutato le persone a essere sempre più connesse con il proprio smartphone.

E, per giunta, i siti di ultima generazione si vedono in maniera ottimale su tutti i dispositivi, indipendentemente dalla marca, e su tutti i sistemi operativi, iOS e Android che sia.

Realizzati per le persone, pensati per i futuri clienti. Il segreto del successo.