Windows 11 su Android 13 si può su smartphone e tablet

Usare Windows 11 su Android 13 si può fare su smartphone e tablet. Con la virtualizzazione è possibile usare Windows 11 su Android 13

Il lancio a sorpresa di Android 13 Dev Preview di Google ci ha fornito un sacco di prime informazioni sul sistema operativo, comprese alcune delle sue pazze nuove funzionalità che saranno presenti su molti smartphone. Android 13 Samsung, Xiaomi, Oppo e molti altri brend arriverà nel corso del 2022.

Windows 11 su Android 13 si può su smartphone e tablet

Ma c’è una funzionalità di Android 13 di cui Google non ha dedicato molto tempo. Si tratta di un nuovo sistema standardizzato per la virtualizzazione che ti consente di eseguire Windows 11 su uno smartphone o tablet.

La virtualizzazione è un argomento complicato ed esoterico. Ma ecco il succo; con la virtualizzazione, puoi eseguire un sistema operativo all’interno di un altro sistema operativo.

Lo sai : Come collegare iPhone a PC Windows 11 trasferire foto e video

Windows 11 su Android 13 con la virtualizzazione è semplice

Gli utenti Mac con una macchina virtuale, come Parallels, possono eseguire Windows sul proprio desktop come se fosse una normale vecchia app.

E grazie ai nuovi standard di virtualizzazione di Google, gli utenti di Android 13 fanno la stessa cosa sul proprio telefono o tablet.

Come documentato dallo sviluppatore Android kdrag0n , il nuovo sistema di virtualizzazione di Google funziona già abbastanza bene in Android 13 Dev Preview.

Non supporta l’accelerazione hardware, quindi non è perfetto, ma ti consente di utilizzare Windows 11 su un dispositivo mobile senza troppi problemi.

Lo sai : Come utilizzare gli sceensaver Windows 11 gratis classici

App Windows 11 su Android 13 si potrà fare !

Questo è un bel risultato da parte di Google. Sin dal suo inizio, gli utenti Android hanno criticato il sistema operativo per la sua frammentazione e le macchine virtuali Android sono state estremamente frammentate.

Con Android 13, Google utilizza pKVM (meccanismo di virtualizzazione del kernel protetto) e Chromebook crosvm manager per standardizzare la virtualizzazione su Android.

Inoltre, questo sistema standardizzato consentirà ad Android di virtualizzare le istanze di… beh, Android. Mishaal Rahman di Esper ha documentato questa idea in un post dettagliato sul blog alla fine dell’anno scorso.

Sebbene la motivazione di Google per la virtualizzazione delle istanze di Android all’interno di Android non sia ancora chiara, Rahman ipotizza che possa aumentare la sicurezza del dispositivo durante la compilazione dei dati.

L’idea di eseguire Windows 11 e altri sistemi operativi all’interno di Android 13 è divertente, ma i vantaggi sono ancora un po’ poco chiari.

Per lo meno, Google potrebbe trovare un modo per far funzionare le app Linux su Android o, come osserva Mishaal Rahman, la virtualizzazione potrebbe isolare automaticamente le attività sensibili e aumentare la sicurezza degli utenti.

E sì, Windows 11 su Android 13 è una realtà, ma l’esperienza migliore la si potà vivere su Android 13 Samsung, Xiaomi, Oppo e molti altri smartphone

Come vedere la password Wi-Fi su Windows 11