Come evitare e prevenire ransomware : la guida completa!

Il tuo computer è davvero protetto dagli attacchi ransomware ? Forse non lo sai, ma ransomware è un tipo di malware che viene utilizzare per estorcere denaro in maniera fraudolenta. L’obiettivo è rubare i dati e bloccare gli utenti al di fuori dei propri dispositivi.

Il primo attacco ransomware ha colpito la Wolverine Solutions Group nel settembre del 2018, impedendo ai lavoratori di accedere ai loro dati. Fortunatamente, nei primi giorni di ottobre gli esperti della società sono stati in grado di decrittarli e ripristinarli.

Come evitare e prevenire ransomware la guida completa
Come evitare e prevenire ransomware: la guida completa!

Nelle prossime righe, troverai tutto quello che bisogna sapere sulla prevenzione di ransomware. Continua a leggere per saperne di più!

Come prevenire il software di ransomware

In questa sezione, leggerai alcuni dei suggerimenti più utili per prevenire gli attacchi di ransomware come non fare mai clic sui collegamenti non verificati oppure non utilizzare dispositivi USB che non riconosci.

Come anticipato, il primo errore da evitare è quello di fare click su link che non riconosci e che non sono verificati. Non aprire mail di spam, oppure, non cliccare su nessun link al loro interno. Cliccando su questi link, inizieranno dei download dannosi che potranno infettare il tuo computer in maniera immediata.

Una volta che il ransomware è sul tuo computer, crittograferà i tuoi dati o bloccherà il tuo sistema operativo. Una volta che il ransomware ha qualcosa da tenere come “ostaggio”, richiederà un riscatto in modo che tu possa recuperare i tuoi dati. Pagare il riscatto, potrà sembrarti la cosa più logica da fare. Tuttavia, agendo in questa maniera non farai altro che fare il gioco dell’autore che vuole ottenere il pagamento senza darti la garanzia che avrai di nuovo accesso al dispositivo e ai suoi dati.

Il secondo punto da rispettare è evitare di aprire gli allegati della posta elettronica. Un altro modo attraverso cui il ransomware potrebbe attaccare i tuoi dispositivi è negli allegati di posta elettronica. Quindi, non aprire gli allegati provenienti da mittenti che non conosci. Se non sei sicuro, contatta la persona che pensi che l’abbia inviata.

Cosa fare per non scaricare virus

Per ridurre il rischio di scaricare ransomware, non scaricare software o file multimediali da siti Web sconosciuti. Vai su siti verificati e affidabili se desideri scaricare qualcosa. La maggior parte dei siti Web affidabili avrà degli elementi che mostreranno l’affidabilità del sito web stesso.

Basta guardare nella barra di ricerca per vedere se il sito utilizza “https” invece di “http”. Un simbolo di scudo o lucchetto potrebbe anche essere visualizzato nella barra degli indirizzi per verificare che il sito sia protetto. Se stai scaricando qualcosa sul tuo telefono, assicurati di scaricarlo da fonti affidabili. Ad esempio, i telefoni Android dovrebbero utilizzare Google Play Store per scaricare app e gli utenti iPhone dovrebbero utilizzare l’App Store.

Un’altra attività che puoi espletare per evitare di essere attaccato da ransomware è eseguire il backup dei tuoi dati. Assicurati di mantenere tutti i tuoi dati in un disco rigido esterno ed evita di tenerlo collegato al tuo dispositivo. Infatti, qualora dovesse rimanere collegato, potrebbe essere attaccato dallo stesso malware.

Inoltre le soluzioni di archiviazione cloud ti consentono di ripristinare le versioni precedenti dei tuoi file. Pertanto, se vengono crittografati dal ransomware, dovresti essere in grado di tornare a una versione non crittografata tramite il cloud storage. Anche le VPN (Virtual Private Network) assumono un ruolo fondamentale in questo contesto perché ti consentiranno di camuffare il tuo indirizzo IP e salvaguardare il tuo PC.

Come rispondere agli attacchi di ransomware

Hai imparato come prevenire gli attacchi di ransomware, tuttavia, se sei sotto attacco come fare? È importante sapere come fare per ridurre al minimo i danni. Se si verifica un attacco, devi isolare il tuo computer e ridurre al minimo la possibilità che l’infezione di ransomware possa diffondersi anche sugli altri tuoi dispositivi. Disconnettere il tuo computer consentirà di bloccare la diffusione di ransomware.

Un altro modo per evitare altri problemi è di non pagare il riscatto ed evitare di negoziare con i criminali informatici. Infatti, come spiegato precedentemente, non è detto che i criminali informatici ti faranno rientrare in possesso dei tuoi dati.

Inoltre, cedendo alle minacce di questi criminali non farai altro che incoraggiare questo tipo di crimine. Più persone pagano il riscatto, più diffusi diventano gli attacchi ransomware.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *