Come controllare il telefono Android su qualsiasi PC Windows 10

Controllare il telefono Android con Windows 10 non è mai stato così facile. Scopri come condividere lo schermo Android sul computer Windows 10

La nuova funzione di mirroring dello schermo Android su Windows 10 funziona solo con pochi telefoni. Ecco come puoi eseguire il mirroring dello schermo di quasi tutti gli smartphone Android sul tuo PC Windows, Mac o sistema Linux e controllarlo con mouse e tastiera.

Come controllare il telefono Android su qualsiasi PC Windows 10
Come controllare il telefono Android su qualsiasi PC Windows 10

Per condividere lo schermo dello smartphone Android su computer Windows 10 le migliori opzioni sono usare le seguenti applicazioni : scrcpy, AirMirror e Vysor.

Condividere schermo telefono Android con PC Windows 10

Scrcpy è una soluzione gratuita e open source per il mirroring e il controllo dello schermo dello smartphone Android sul desktop. C’è solo un problema rispetto alla funzionalità di Windows: devi collegare il telefono al PC con un cavo USB per eseguire il mirroring. È stato creato dagli sviluppatori di Genmony con emulatore Android.

Se ti interessa solo una connessione wireless, ti consigliamo invece AirMirror di AirDroid. Anche qui abbiamo un piccolo problema se il tuo telefono non ha il root dovrai per forza collegare lo smartphone con un cavo USB per avere il controllo totale.

In alternativa alle applicazioni appena descritte possiamo utilizzare Vysor che è più user-friendly ma, l’accesso wireless e il mirroring di alta qualità richiedono l’app a pagamento.

In passato abbiamo anche parlato sul blog di Miracast per lo streaming wireless del display di un dispositivo Android su un PC Windows. Purtroppo il supporto Miracast non è più diffuso sui nuovi dispositivi Android e Miracast consente solo la visualizzazione, non il controllo remoto.

Come fare il mirroring dello schermo Android su PC Windows con Scrcpy

Puoi scaricare scrcpy da GitHub. Per i PC Windows, scorri verso il basso fino al collegamento per il download per la versione Windows 10 e scarica il collegamento scrcpy-win64 per le versioni a 64 bit di Windows o l’app scrcpy-win32 per le versioni a 32 bit di Windows.

Estrai il contenuto dell’archivio in una cartella sul tuo computer. Per eseguire scrcpy, sarà sufficiente fare doppio clic sul file scrcpy.exe. Se esegui l’applicazione senza un telefono Android collegato al PC, riceverai solo un messaggio di errore.

Ora prepara il tuo telefono Android. Dovrai accedere alle opzioni sviluppatore e abilitare la modalità di debug USB prima di collegarlo al computer con un cavo USB. In sintesi, andrai su Impostazioni> Informazioni sul telefono, tocca “Numero build” sette volte, quindi vai su Impostazioni> Opzioni sviluppatore e abilita “Debug USB”. Quando hai finito, collega il tuo telefono Android al computer.

Fare doppio clic sul file scrcpy.exe per eseguirlo. Vedrai un messaggio “Consenti debug USB?” conferma prima sul tuo telefono, Dopo averlo fatto, tutto dovrebbe funzionare normalmente. Lo schermo del tuo telefono Android verrà visualizzato in una finestra sul desktop. Usa il mouse e la tastiera per controllarlo.

Ti potrebbe interessare leggere anche : Come usare lo smartphone Android come webcam su Windows 10

Quando hai finito, scollega semplicemente il cavo USB. Per riavviare il mirroring in futuro, collega il telefono al computer con un cavo USB ed esegui nuovamente il file scrcpy.exe.

Questa soluzione open-source utilizza il comando adb di Google, ma include una copia incorporata di adb. senza che sia necessaria alcuna configurazione basta abilitare il debug USB.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *