Ciao ciao Google play ! Huawei, Xiaomi & Co stanno pianificando un’alternativa per App

Huawei, Xiaomi, Oppo e Vivo stanno apparentemente pianificando una collaborazione per creare congiuntamente un’alternativa all’onnipresente Google Play Store. Vogliono ridurre la loro dipendenza dalla piattaforma di Google e allo stesso tempo rendere i loro app store pi? interessanti per gli sviluppatori.

Huawei, Xiaomi, Oppo e Vivo hanno unito le forze per creare la cosiddetta Global Developer Service Alliance (GDSA), secondo l’agenzia di stampa Reuters, citando fonti delle quattro societ? partecipanti. L’iniziativa ha lo scopo di facilitare ai fornitori di app di utilizzare i propri prodotti in modo rapido e semplice sugli smartphone dei quattro maggiori produttori di smartphone cinesi.

Global Developer Service Alliance
Global Developer Service Alliance

Fondamentalmente, le quattro societ?, i cui prodotti costituiscono insieme pi? della met? di tutti gli smartphone Android venduti in tutto il mondo, stanno lavorando per rendere Google Play nei paesi occidentali il suo status quo come praticamente l’unico punto di contatto rilevante per l’acquisto di app su dispositivi mobili con Android.

Un nuovo canale di distribuzione ridurrebbe il rischio di un embargo statunitense. ? questo dominio a cui Huawei ? stato recentemente condannato nei paesi occidentali perch? il gruppo ha perso la capacit? di preinstallare Google App Store sui suoi dispositivi a causa delle sanzioni del governo degli Stati Uniti.

Huawei, Xiaomi, Oppo e Vivo uniti per creare un nuovo store app

Poich? la maggior parte dei clienti in paesi occidentali e regioni come l’Europa ottengono le loro app praticamente esclusivamente dal Google Play Store, gli smartphone Huawei hanno perso molto del loro fascino a causa dell’embargo.

Con la nuova Global Developer Service Alliance, Huawei e i suoi compagni di campagna dovrebbero creare un modo per gli sviluppatori di app di caricare il loro software in una posizione centrale e di farlo certificare e rilasciare per la vendita tramite diversi app store sui dispositivi di tutti e quattro i produttori. In questo modo, gli sviluppatori rangiungerebbero centinaia di milioni di potenziali utenti senza dover vendere il loro software attraverso pi? app store.

Per i produttori, il caricamento centralizzato di app per le vendite su pi? negozi su dispositivi di marchi diversi ha il vantaggio di dover investire di meno nel mantenimento dei propri negozi. Inoltre, possono rendersi pi? indipendenti da Google e trarre maggiori vantaggi dalla vendita delle app tramite i loro negozi, poich? Google non trarr? pi? nessun profitto.

Huawei, Xiaomi, Oppo e Vivo hanno raggiunto grandi successi di vendita in diverse regioni e gli sviluppatori di app avrebbero raggiunto un pubblico pi? ampio, il che ovviamente vale anche per i fornitori di altri contenuti come musica, film, serie e altri media. Il lancio ufficiale del GDSA ? attualmente previsto per marzo 2020, ma al momento non si sa se ci saranno ritardi dovuti allo scoppio del virus coronavirus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *