Come Google Maps sta diventando un social network

Dall’avvento di Facebook e MySpace, sempre pi? competitors e produttori, anche in aree sino a quel momento non di loro competenza, si sono lanciati nell’offrire all’utenza social network delle tipologie pi? diverse. Un social network ? un sito, o comunque un “luogo” virtuale, dove pi? persone hanno la possibilit? di condividere post, stati d’animo, attivit?, video e immagini e – perch? no – anche notizie. Per esempio Twitter ? il social network pi? usato da paesi oppressi da dittature che limitano fortemente la libert? d’informazione. Ma personalmente non avrei mai immaginato che Google Maps un giorno sarebbe diventato il posto dove si concentrano tutte le attenzione per il “social” di Big G. Invece il programma ha fatto passi da gigante ed ora – insieme alla possibilit? di navigazione turn-by-turn offerta sugli ultimi terminali Android, abbiamo la possibilit? di utilizzare due social network, se cos? li possiamo definire, davvero interessanti.

Il tutto avendo solamente un account Google. Si tratta di Buzz, nuova piattaforma lanciata qualche settimana fa, che unisce testo, immagini e posizione geografica per distribuire su una mappa tutti i vari “buzzers”. L’ho interpretato come una sorta di Facebook geolocalizzato, visto che le funzioni sono pressoch? quelle, ma ho apprezzato tantissimo l’idea delle varie nuvolette rappresentanti gli utenti disegnate sulla cartina. E il bello che ci? non coinvolge solo i propri amici preimpostati, ma ? possibile conoscere lo stato e condividere immagini con tutti gli utenti di Buzz. A differenza di Latitude, l’altro social network di Google, che, attraverso una lista di amici predefinita, li fa trovare in tempo reale sulla cartina e fa scambiare messaggi tra di loro in modo del tutto semplice, aperto e gratuito.

Come dire, il futuro ? alle porte, basta saperlo apprezzare. Voi cosa ne pensate di tutti questi nuovi metodi per tenersi in contatto anche quando non ci si vede di persona? Siete dei tradizionalisti di MSN o vi tuffate a braccia aperte su tutte le novit? in ambito? Scriveteci nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *