iPhone Quad-Core e firmware 3.0 in futuro?

Si vocifera sempre di pi? in rete al riguardo. Si sa, alla fine di un keynote Apple rimangono tutti un po’ con l’amaro in bocca: c’? sempre qualche software, nuova versione di notebook o altro che avremmo voluto vedere nelle mani di Jobs/Schiller sul palco. Cos? si scatenano inevitabili i rumors. In particolare questo ha attratto la nostra attenzione, in quanto a “sensazionalit?” e importanza. E abbiamo prontamente redatto per voi questo articolo per evitare di perdervi tra le decine di articoli apparsi a riguardo nella blogosfera italiana e non e per spiegarvi brevemente se si potrebbe fare e come.

Dopo il salto, premendo su Read More, l’articolo completo.

Ancora non abbiamo la tecnologia Quad Core su tutti i computer portatili che gi? parliamo di processori d’avanguardia in un cellulare. Facciamo un passo indietro: i processori Dual Core sono stati introdotti ormai qualche anno orsono, visto che non si poteva andare avanti all’infinito a portare la frequenza dei processori superando i 3.5-4 GHz. Gli impedimenti? Consumo elettrico insostenibile (soprattutto per i notebook), dissipazione del calore insufficiente. E anche minor efficienza, se ci pensate, rispetto a una macchina che gestisce e separa il carico di lavoro su due unit? centrali, risiedenti su un unico chip fisico.

Cos? i processori Dual e Quad Core garantiscono quattro unit? centrali: i programmi possono cos? contare su una ripartizione, a patto che siano stati scritti per supportare ci?, del carico da elaborare. Gli ultimi dispositivi mobili, non cellulari, come UMPC (UltraMobile PC) tendono a supportare sempre di pi? quello che sta diventando lo standard, per potenza e consumi: l’Atom di Intel, che riesce ad arrivare a quasi 2 GHz con consumi irrisori: pensate di riuscire ad avere una potenza di 1.6 GHz ripartita su due Core. L’Atom di Intel quanto consumerebbe? Solo 2.5 Watt. Al di sopra di tutti gli attuali processori ARM, largamente impiegati nel settore della telefonia mobile avanzata (smartphone e PDA), sarebbe comunque un carico energetico sopportabile. Dovremmo arrivare a 4-5 Watt includendo tutte le altre componenti, funzionanti insieme, quindi dovremo avere una batteria che riesca a supportare, almeno quanto fanno le attuali, il carico energetico sopra riportato.

Intel non prevede di includere a breve un processore Quad Core nella gamma Atom, anche se ha presentato alla fine del 2008 un interessante processore, che non fa parte di Atom, destinato a telefoni cellulari. Tuttavia non arriver? prima della fine del 2009. La prossima generazione di iPhone potrebbe vedere ancora un processore ARM, sebbene pi? evoluto, o una migliore gestione della batteria, che favorirebbe il processore di overclock dell’attuale processore di iPhone, portandolo a circa 700 MHz di frequenza. Un dispiego a breve di processori Quad Core cos? piccoli oltretutto non ha senso: servirebbero tecnologie di dissipamento del calore e del consumo energetico molto pi? sviluppate delle attuali. O almeno molto pi? costose.

Se l’iPhone 3G verr? rinnovato in estate, vedremo probabilmente un ARM dello stesso tipo di iPod 2G (come gestione) oppure un Atom fatto apposta (gli Atom sono mediamente pi? grandi e dedicati ai netbook). Se l’iPhone 3G verr? rinnovato nel corso del 2010 (difficile ma possibile) avr? probabilmente un processore con due unit? centrali destinate all’elaborazione ad alta velocit? dei dati. Ma vedo difficile l’implementazione di un processore Quad Core su un cellulare prima della fine 2010-inizio 2011.

Cosa molto pi? probabile: Apple passer? in sordina quest’anno, puntando sul software. Un chiaro indizio ci ? gi? stato dato dal fatto che Schiller ha annunciato che Apple ? soprattutto Mac, oltre ad iPod, iPhone e iTunes, e ha organizzato una presentazione di oltre un’ora centrata su iWork e iLife.

Cosa ne pensate? Scrivetecelo nei Commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *