Google Chrome – la risposta di Big G a Firefox e IE

E’ disponibile da ieri in 100 paesi (oltre 40 lingue) Google Chrome, ovvero il browser secondo Google.

Ancora in fase beta, Google Chrome si pone come diretto avversario di Safari 3, Internet Explorer 8 e Firefox 3. Provandolo, non si pu? non sottolineare la velocit? e la leggerezza con cui questo browser effettua le operazioni e le ricerche in rete nonch? la sviluppatissima interoperabilit?, sopratutto con Firefox, dal quale importa preferiti e password in modo quasi-automatico.

Lo stile minimo di Google si fa sentire: non abbiamo una barra degli strumenti, ma solo le opzioni, le caselle dei tab e una barra degli indirizzi/ricerca. All’avvio del browser non avremo la nostra homepage, comunque impostabile, ma una pagina locale con anteprime sui siti da noi pi? visitati.

Inedita caratteristica che fa il paio con il Safari su Mac ? la possibilit? di navigare sicuri, ovvero proteggendo il computer e i vostri dati sensibili da intromissioni e fughe di dati.

Chrome ? ovviamente gratuito, opensource e non ha bisogno di plugin aggiuntivi: da Shockwave a FlashPlayer 9, da QuickTime a Windows Media: le componenti aggiuntive di Firefox sono gi? tutte incluse in Chrome senza ulteriori installazioni.

L’installazione e l’utilizzo sono pi? che facili, quasi banali, alla portata di tutti: la velocit? ? quasi 1.5 volte superiore a Firefox. Qualche volta per? ho notato qualche rallentamento e il notebook che si piantava per qualche secondo (anche il cursore del mouse) prima di rifunzionare. Ma essendo una beta, ci sta eccome.

Magari a Redmond facessero beta cos?!

Lo potete scaricare da QUI.

Buona navigazione!!!

Articolo redatto da Jason Gideon. Fonte: ilSole24Ore
Image courtesy of Tecnophone

Segnalato da: fafossj’s blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *