Condividere computer con Chrome Same.io la soluzione

Same.io condividere il proprio desktop del computer con un plugin di Chrome semplice veloce e alla poratat di tutti. Condivedere ciò che vedete sul computer con altre persone per essere aiutati a distanza

Nessun download , niente plugin, nessuna installazione – la promessa i creatori di Same.io , un nuovo servizio per la condivisione e il trasferimento di contenuti desktop. A differenza di soluzioni collaudate come TeamViewer o WebEx è necessario per Same.io. Nessun software o installazione separata Il trasferimento dello schermo avviene esclusivamente on-line – tramite il browser .

Prima di tutto : Same.io funziona solo con Google Chrome . Il motivo è la tecnologia WebRTC utilizzata , che consente la comunicazione in tempo reale tra i browser , ma è finora supportata solo dai browser di Google .

Al fine di avviare il servizio e condividere il tuo desktop con gli altri , sono necessari alcuni passi . Una volta effettuato l’accesso con un indirizzo email e una password scelta al sito minimalista , gli utenti riceveranno un link che, anche se hanno sostenuto il Chrome -sided , tuttavia, può attivare per default disattivata la condivisione dello schermo .

Condividere computer con Chrome Same.io la soluzione

Dopo un successivo riavvio del browser può anche iniziare : Chiamata Same.io , fare clic sul pulsante “Condividi il mio schermo ” e inviare il link visualizzato un amico o un cliente .
Same.io : Non c’è bisogno di software , installazione di plugin o il contenuto del desktop può essere condivisa.  Same.io : Non c’è bisogno di software , plugin o l’installazione di contenuti desktop può essere condivisa .

In un primo test breve , il servizio è rivelata un affidabile, veloce ed effettivamente pronto per iniziare in pochi secondi . Same.io deve essere in grado di trasmettere sia segnali video ad alta definizione così come il suono del computer madre tramite Google Chrome .

Va notato che Same.io è disponibile in due versioni – cioè , in una versione gratuita ea pagamento . Quest’ultimo è dotato di una protezione password opzionale , quindi , quindi non tutti quelli che conosce il collegamento , ottenere il desktop per affrontare. Per l’utilizzo di Same.io inclusa l’opzione password di 9,99 dollari sono necessari (circa 7 € ) al mese .

Link: Same.io

Guarda anche

Huawei P10 non si accende scopri cosa fare

Huawei P10 non si accende scopri cosa fare

Huawei P10 non carica più e non si accende oppure il telefono Android Huawei P10 carica lentamente che cosa si può fare. Soluzioni se lo smartphone Huawei P10 non si accende schiacciando il tasto di accensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *