Wi-Fi Gratuito a Roma!!

Sul territorio di Roma e provincia al momento sono oltre 430 gli hot spot. L’obiettivo dell’Amministrazione provinciale è realizzare direttamente più di 500 punti di accesso entro la fine del 2010.

In tal modo la Giunta Zingaretti intende contribuire concretamente all’abbattimento del digital divide, cioè il divario esistente tra chi ha accesso effettivo alle tecnologie dell’informazione e chi ne è escluso, in modo parziale o totale.

Nella medesima ottica rientra la presa di posizione del Presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti, per garantire costituzionalmente il diritto di accesso alla rete per tutti i cittadini.

“La proposta di riforma dell’articolo 21 della Costituzione fatta da Stefano Rodotà e dalla rivista Wired – ha dichiarato Zingaretti – rappresenta di sicuro un passo avanti per l’Italia sul tema del diritto di tutti i cittadini a essere informati, ed è importante per garantire a tutti, nelle nuove condizioni in cui l’innovazione tecnologica ci ha dato l’opportunità di trovarci, la libertà dell’informazione e dei mezzi di comunicazione”.

“Il fatto che questa iniziativa vada a intervenire direttamente sulla carta costituzionale – ha aggiunto Zingaretti – aggiornandola con principi che ai tempi in cui fu redatta ancora non esistevano, è un’operazione che dimostra come nell’interesse dell’intero Paese alcune riforme, anche quando non fanno rumore, siano necessarie per riportare l’Italia al passo con i tempi”.

“L’accesso a Internet – ha sottolineato il presidente Zingaretti – deve essere considerato un vero e proprio diritto fondamentale dell’uomo, come è già stato deciso da altri Paesi europei, dalla Finlandia all’Estonia, seguendo la strada che gli Stati Uniti e l’Onu stanno percorrendo per innalzare la libertà della Rete a norma del diritto internazionale. Per lo sviluppo di un Paese, infatti, le infrastrutture immateriali sono indispensabili al pari di quelle materiali. Il web è un mezzo fondamentale per i rapporti commerciali, economici, sociali e culturali di tutta l’Italia, e il nostro territorio ha bisogno di un’infrastruttura tecnologica aperta, standard e libera”.

“Proprio per questo – ha concluso – mi farò promotore di una mozione affinché il Consiglio provinciale sostenga questa proposta, e il Parlamento possa fare propria in tempi rapidi questa scelta coraggiosa e di modernità”

FONTE

Guarda anche

Galaxy S7 come dettare messaggio senza usare tastiera

Galaxy S7 come dettare messaggio senza usare tastiera

Samsung Galaxy S7 come dettare messaggio senza usare tastiera Un metodo semplice per scrivere un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *