Apple VS Nokia: la guerra senza fine

nokia-vs-apple

Riporto una notizia apparsa su corriere.it dell’11 dicembre 2009, a firma di Federico Cella.

Lotta serrata nel ricco mercato degli smartphone, la fascia dei telefonini che traina tutto il comparto (vendite a +14,8% sul 2008) (… continua). Apple, con una mossa a sorpresa, decide di reagire alla causa intentata a Cupertino da Nokia a fine ottobre per il furto di dieci brevetti portando a sua volta l’azienda finlandese in tribunale sempre per la violazione di brevetti. Tredici, questa volta, quasi a stabilire un piccolo primato numerico: 13 contro 10. Il contrattacco nella disputa legale con Nokia ha sempre lo stesso oggetto del contendere, ossia il terribile iPhone, il telefonino touch capace nel giro di due anni di invertire una tendenza nella torta dei telefonini che non sembrava possibile: Nokia rimane leader indiscussa, ma con un ridimensionamento nelle quote di mercato dal 41 al 38% a fronte (anche) della vendita di oltre 20 milioni di Melafonini. Il colosso americano, difendendo le tecnologie usate per la produzione dell’iPhone messe in discussione da Helsinki, ha dunque accusato a sua volta la società rivale per presunte violazioni su tredici brevetti targati Apple. Senza entrare nel dettaglio. Quasi parafrasando quanto detto da Ilkka Rahnasto, vice presidente della proprietà le­gale e intellettuale di Nokia, poco più di un mese fa, Cupertino mette in campo nientemeno che il consigliere generale, il Bruce Sewell (nella foto a sinistra) da poco soffiato alla Intel: “Le altre società devono competere con noi mettendo a punto proprie tecnologie, non semplicemente rubando le nostre”. Già ferve l’attesa per la prossima mossa in quello che a buon diritto ormai si può chiamare il “Risiko dei telefonini”.

Guarda anche

iPhone 7 Quanto costa cambiare la batteria

iPhone 7 Quanto costa cambiare la batteria

Quanto costa cambiare la batteria iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6, iPhone 6 Plus …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *