80 anni del CRIT a Torino – Innovazione e tecnologia nella TV

apertura_4899

Quest’anno intercorrono 80 anni esatti dalla fondazione del Centro Ricerche e Innovazione Tecnologica della RAI di Torino. In occasione anche del Prix Italia, la RAI ha organizzato presso l’Auditorium Toscanini un’esposizione delle nuove tecnologie alle quali Rai sta partecipando in maniera attiva. All’evento, tra le altre, ha partecipato anche il network BBC. Ecco di cosa si poteva vedere nell’esposizione, piccola ma interessante anche dal punto di vista delle persone presenti, tutti tecnici RAI, che sapevano di sicuro il fatto loro.

  • La visione in 3D unita all’HDTV e la sperimentazione della stessa in trasmissioni televisive
  • Registrazione audio stereoscopica multicanale
  • Integrazione tra TV tradizionale e mondo di Internet
  • DVB-T2, il prossimo standard di TV Digitale Terrestre
  • DVB-SH, per la quale dedicheremo un articolo a sè
  • DAB/DAB+ e DMB: Radio Digitale e DMB
  • 4K, ovvero quattro volte la risoluzione HDTV attuale.
  • Interattività nella TV Digitale Terrestre

Qui trovate un PDF riassuntivo dell'”evento”, creato dalla stessa RAI, molto chiaro in materia.

Nell’articolo completo, maggiori delucidazioni.

3D legato all’HDTV / Audio multicanale

Il concetto di 3D è vecchio come il cinema ma è stato più volte ripreso e abbandonato soprattutto per la scarsa presa sul pubblico. Sono disponibili oramai da qualche mese in alcuni cinema, soprattutto nei grandi centri, i famosi occhiali 3D che consentono la visione di un film cinematografico a tre dimensioni, e il risultato devo dire che è sorprendente.

Fondamentalmente, un film ripreso in 3D riesce a porre l’immagine su più piani, garantendo profondità di campo e grande effetto di realismo, coinvolgendo molto di più, insieme all’audio 3D multicanale, lo spettatore.

L’audio multicanale viene invece ripreso con uno stereoscopio e particolari microfoni multicanale, in grado di registrare posti in punti particolari di una scena, l’audio proveniente da fino a 7 posizioni differenti, donando all’utente finale una grande fedeltà.

TV 4K

Interessantissima è stata la spiegazione sulla TV 4K, purtroppo non sono stato in grado di vederla perchè era spenta e da parte di RAI mancava momentaneamente un tecnico. Il 4K garantisce una risoluzione di 7680×4320 pixel, ovvero 16 volte superiore al Full HD 1080. E’ sperimentata nel corso del 2008 assieme a RAI e BBC dal CRIT (Centro Ricerche e Innovazioni Tecnologiche) di Torino e dal CPTO (Centro di Produzione).

Davvero molto interessante!!!

DVB-T2 : appena affermato, già rinnovato?

Torino sta passando in questi giorni al digitale e di questo ne parleremo in un articolo dedicato all’occasione. Intanto sapete che ogni mux può contenere un certo numero di canali in SD (definizione standard, quindi normale risoluzione) e un solo canale HD combinato con un paio di canali SD. Il DVB-T2, che si presenta come un nuovo standard (i vecchi decoder difficilmente saranno compatibili), garantirà 4 canali HD per mux (che restano comunque pochini) ma con una banda per ognuno di 40 Mbps, contro i 2 canali del DVB-T tradizionale a 24 Mbps ciascuno.

Il passo in avanti c’è, ma in questo caso dubito che vedremo qualcosa prima del 2012.

Radio Digitale DAB

La radio digitale DAB copre al momento circa il 40% della popolazione nazionale (Milano, Torino, Venezia, ecc.) ed è impiegata ad esempio da alcuni tassisti in sperimentazione. Si tratta di un’evoluzione della radio FM tradizionale in grado di trasmettere anche altri dati.

Qui trovate un PDF riassuntivo, con spiegazioni molto chiare, su tutto ciò che avreste potuto vedere dal 21 al 26 Settembre all’auditorium Rai torinese.

Guarda anche

Galaxy S7 come dettare messaggio senza usare tastiera

Galaxy S7 come dettare messaggio senza usare tastiera

Samsung Galaxy S7 come dettare messaggio senza usare tastiera Un metodo semplice per scrivere un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *