Samsung Galaxy: guida per il root!

samsung-galaxy

E’ finalmente disponibile il root per il Samsung Galaxy con una chiara guida in italiano. Ve lo abbiamo infatti proposto un paio di giorni fa, ma il procedimento era piuttosto complesso.

I ragazzi di HDBlog hanno stilato un tutorial su come procedere. Vi ricordo che, in ambito Android, “rootare” un terminale significa avere i privilegi di root (ovvero di amministratore) e poter avere accesso a ogni area del proprio sistema operativo, senza limiti, consentendo ad esempio di installare ROM cucinate. I requisiti richiesti sono:

  • Windows XP
  • L’SDK Samsung
  • Installare New PC Studio di Samsung (CD in dotazione)

Seguite la guida per intero qui oppure nell’articolo completo.

Se avete già provveduto/provato altre installazioni di software Samsung/driver, consiglio prima una pulizia completa dei file rilasciati dagli applicativi: in questo post non ci dilungheremo sui vari metodi possibili, cmq potete usufruire di molti software dedicati allo scopo, anche freeware.

  • Per prima cosa si installa il software “New Pc Studio” presente sul cd in dotazione al Galaxy (o scaricabile cliccando sul link)
  • Dopodichè procedete con l’installazione dei driver Samsung sempre dalla stessa interfaccia di “New Pc Studio”.
  • In alcuni casi, il sistema potrebbe richiedere un riavvio: eseguitelo tranquillamente.
  • Ora, accendete il Galaxy ed impostate il “Debug USB” del sistema: “Impostazioni – Applicazioni – Sviluppo – Debug USB”.
  • Collegatelo tramite cavo usb al pc, senza eseguire il Mounting (ovvero senza impostarlo come memoria di massa): senza interagire con il software “New Pc Studio”, attendete che Windows richieda i driver corretti per la periferica: a quel puntoindicate il percorso manualmente, facendogli trovare i driver allegati nel Forum.

Questo è quanto per il collegamento classico al pc; a questo punto però se volete collegare il Galaxy al pc quando è in FastBoot mode (per entrare in questa modalità vi basterà spegnere il Galaxy e riaccenderlo premendo contemporaneamente: “Tasto Chiamata & Tasto Power“), il sistema effettuerà una nuova richesta dei driver, in quanto non riconoscerà più la periferica.

Per cui, dalla finestra di richiesta driver vi basterà impostare ancora una volta il percorso manualmente facendogli trovare sempre i driver allegati, con un piccola differenza (al sistema mancherà ancora un file e precisamente):

androidusb.sys

Per questo file vi basterà indirizzare il sistema direttamente nella cartella dei driver dell’SDK scaricato al primo link in alto (…\usb_driver\x86).

Ok, dovreste essere a posto; nel caso il sistema facesse ancora i capricci, potete provare a forzare l’installazione dei driver da “Gestione periferiche”: se osservate attentamente nel pannello di Gestione Periferiche di Windows XP  (nel solo caso in cui la precedente installazione non fosse andata a buon fine) dovreste vedere la periferica evidenziata dal classico punto di domanda giallo (segno che il sistema non ha digerito del tutto i driver): click con il destro, proprietà ed aggiornate i driver con lo stesso sistema indicato fino a qui.

Ok, a questo punto siamo in grado di rootare il Galaxy; per sicurezza effettuate un riavvio del sistema (Xp), spegnete il Galaxy e riaccendetelo premendo contemporaneamente “Tasto Chiamata & Tasto Power” e, conseguenzialmente, vi troverete nella modalità Fastboot.

N.B.: a questo punto una premessa: ad alcuni, compreso me, è successo una cosa stranissima entando in Fastboot mode: il Galaxy vi rimane solamente per pochi secondi, per poi proseguire direttamente al caricamento del sistema operativo!!!

A mio avviso questo è la conseguenza di un aggiornamento non effettuato correttamente (nei commenti, sarebbe interessante sapere da chi ha avuto a che fare con questa stranezza, se è stato conseguenza dell’aggiornamento reso disponibile da Samsung); cmq, il metodo descritto vale per tutti compresi quelli che hanno questo problema (a questi ultimi vi basterà fare come ho fatto io, cioè prepare preventivamente il terminale sul pc con già la stringa copiata, di modo che appena si collega il galaxy in fastboot mode al pc, premete invio sulla finestra del terminale).

Per chi non ha dimestichezza con il DOS vi inseriamo un immagine di quello che dovete fare per fare le operazioni che seguono. Aprite il prompt dei comandi e (dopo aver copiato la cartella dezzippata dell’SDK in C: ) fate gli stessi passaggi che vedete nell’immagine per entrre nella cartella dell’SDK. Da ora in poi dovrete lavorare all’interno di questa directory!

Root samsung galaxy i7500

Copiate nell’sdk il file recovery allegato nel file del Forum (nella directory “Tools“), aprite il terminale (prompt dei comandi accessibile tramite menu Start di XP) e digitate nella situazione che vedete nell’immagine sopra:

  • fastboot flash recovery recovery.img (e premete invio)

Vedrete una doppia conferma nel terminale (apparirà due volte OK), segno che il flashing è andato bene: togliete la batteria al Galay per spegnerlo.

Ora reinseritela, premete contemporaneamente i tre tasti “Volume Giu & Tasto Chiamata & Power” per entrare nella nuova recovery; quindi dal terminale (prompt dei comandi) digitate:

  • adb shell (e premete invio)
  • mount /dev/block/mtdblock1 /system (e premete invio)
  • cat /system/bin/sh > /system/bin/su (e premete invio)
  • chmod 4755 /system/bin/su (e premete invio)
  • /system/bin/reboot (e premete invio)

Attendete sempre la completa esecuzione dei comandi impostati; a questo punto potete riavviare scrivendo nel terminale:

  • reboot (e premete invio)

Ok, avete il Galaxy rootato! Per conferma, a sistema avviato, collegatelo ancora al pc e sempre dal terminale digitate:

  • adb shell
  • su

Guarda anche

Galaxy S7 codici segreti per usare menu' nascosti Samsung

Galaxy S7 codici segreti per usare menu’ nascosti Samsung

I migliori 5 codici segreti Samsung Galaxy S7 per usare menù nascosti sul telefono cellulare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *