MOTOZINE ZN5: primo cellulare azzeccato dopo tanto tempo?

Faccio poche anteprime riguardo a telefoni non-Symbian e non-Nokia, ma questo fa eccezione, così come l’ha fatta l’HTC Diamond e come sperò la farà il SonyEricsson Xperia X1.
Il periodo estivo è alle porte e oramai, prima che le case produttrici vadano anche loro in vacanza, arrivano valanghe di conferme, smentite, date di uscite riguardo gli ultimi cellulari e smartphones.
Da Motorola, grazie a Dailymobile, la notizia dell’annuncio di Motorola ZN5. Questo cellulare stupisce sotto molti punti di vista: innanzitutto il processore TI (Texas Instruments) da 500 MHz montato su questo tipo di devices, che solamente non necessitano di molta potenza (sono classificabili nella fascia medio-alta del mercato). Per capirci, un processore del genere lo monta HTC Diamond.
Un altro smartphone Linux nel mercato mondiale: questo cellulare monterà infatti una release Linux proprietaria di Motorola, la Montavista, arrivata alla versione 2.6.1. Vedremo se sarà qualitativamente migliore di MOTOMAGX (piattaforma Linux su A1200) e se saprà competere non con il Symbian ma con Samsung e LG, quantomeno.
Per il resto, un cellulare abbastanza completo dal punto di vista della connettività: abbiamo il WiFi 802.11b/g, il Bluetooth 2.0 EDR, ma manca il supporto 3G/HSDPA (indice di software agli albori) e un GPS integrato. La fotocamera, da 5 Megapixels, è costruita in collaborazione con Kodak e garantirà quindi scatti sopra la media. Lo schermo sarà di 2.4″, il jack non più proprietario ma 3.5mm e avrà la funzione TV-out. Avrà una memoria integrata di 350 MB espandibile con microSD, per chi ne avesse bisogno, e un pad centrale che riprende molto quello dell’E8 MOTOROKR, cioè touch-sensitive. L’unica cosa che ci resta da vedere è, quando uscirà, in che fascia del mercato ormai quasi saturo della telefonia si collocherà.

Guarda anche

archos-arnova-neu-android

Archos Arnova : Il tablet con Android a prezzi stracciati! : Video

Archos ha fatto del prezzo un cavallo di battaglia destinato a rendere vita dura agli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *